Book info

Altai (2009)

Altai (2009)
Author
Rating
3.79 of 5 Votes: 3
ISBN
8806198963 (ISBN13: 9788806198961)
languge
English
publisher
Einaudi
Rate book
Altai (2009)
Altai (2009)

About book: Ammetto che, per qualche momento, sono stata tentata di assegnare ad Altai cinque stellette, perché mi è piaciuto assai. Non volevo lasciarmi influenzare dal confronto con Q, inevitabile ma non proprio pertinente, in quanto Altai è un romanzo “altro”, non un seguito di Q, come sottolineano anche gli autori. Un romanzo nuovo e diverso, con un diverso registro stilistico, con un’altra storia da raccontare. Poi mi sono chiesta: dimenticando Q, facendo finta di non non averlo letto e amato (e di non averlo definito “il romanzo storico perfetto”), le avrebbe meritate, Altai, cinque stellette come romanzo a sé stante, magari scritto da qualcun altro? Ho deciso per il no.Vero, l’ho trovato una lettura interessante, appassionante per lo più, intensa, infinitamente migliore di tanti romanzi storici trash che hanno successo negli ultimi tempi, ma alla fine mi è sembrato che gli autori abbiano voluto in qualche modo sbarazzarsene, chiudendolo troppo precipitosamente. Capisco il timore di rifare una brutta copia di Q, capisco il voler ripercorrere gli avvenimenti storici concentrandosi su un arco temporale brevissimo (tre anni circa), capisco anche il desiderio di raccontare la storia dall’altro punto di vista, ma perché concludere in quel modo? Non sarebbe stato meglio gettare lo sguardo più in là, raccontando anche il “dopo”?Le premesse mi erano sembrate andare in questo senso, ossia prendere lo slancio per una narrazione di ampio respiro dove il periodo immediatamente precedente alla battaglia di Lepanto fosse una sorta di trampolino per parlare anche di altro. Sicuramente gli spunti non sarebbero mancati, in questo senso. E invece no, ho dovuto accontentarmi di un bel romanzo con una delusione finale. Romanzo storico piacevole e ben riuscito, anche grazie ad una attenta ed accuratissima ricostruzione ambientale, che rende a volte difficile capire quando finisce l'evento storico e inizia la parte di fantasia; questo libro non mancherà di affascinare tutti coloro che sono interessati alla storia ottomana e del Levante, e e chi ancora non lo è sarà quasi certamente invogliato ad approfondire questo argomento una volta terminato “Altai”.Personalmente sono un po' dubbioso di alcune scelte narrative (in particolare: perché il protagonista scappa proprio nell'unico posto al mondo dove tutti lo possono riconoscere?), tuttavia anche se forse non è un capolavoro, rimane comunque una lettura più che piacevole, sicuramente a breve mi leggerò anche Q e poi forse altri romanzi degli stessi autori. “Altai” qua e là scivola imho un po' troppo nel “mito” contemporaneo dei turchi/musulmani “tolleranti” e degli europei/cristiani bigotti e antisemiti... ma tutto sommato mai in maniera eccessiva (e, in parte, gli autori “equilibrano” con la descrizione del tradimento e massacro di Famagosta) e poi questo è un romanzo, e non un trattato accademico.Da lodare la scelta dei Wu Ming di mettere a disposizione gratuitamente e legalmente le loro opere in formato elettronico.
1
353
download or read online
Reviews
alexisiscool123
Sadly, it not nearly the book that Q is. I kept waiting for something more.
tafshaan
A well written book that somewhat loses meaning if one ahs not read Q.
Brody
My only gripe, coming from a re-read of "Q", is that is a bit short.
Review will shown on site after approval.
(Review will shown on site after approval)